BREGANZE MILLENIUM AI CAMPIONATI TRICOLORI DI CICLOCROSS

 

BREGANZE MILLENIUM AI CAMPIONATI TRICOLORI DI CICLOCROSS
Il resoconto di Schio
Si chiude con dei chiaroscuri il bilancio di sabato ai campionati italiani di ciclocross, quest’anno ospitati nella vicinissima cornice di Schio. In un percorso sempre spettacolare, come nelle precedenti edizioni, ma con diversi tratti inediti, le nostre portacolori si sono potute mettere alla prova in un tracciato piuttosto tecnico all’interno dell’area del PalaCampagnola, misurandosi con atlete di alto livello provenienti da tutta Italia.

Sfortunatissima è la giornata di Anna Cecconello, vittima di un guasto meccanico proprio in partenza e di una caduta nelle primissime curve, che la costringono ad un lungo stop al primo passaggio ai box. Ripartita quindi dall’ultima posizione, riesce a rimontare moltissime atlete, chiudendo la sua giornata di gara in quindicesima piazza, a metà classifica.
Molto buona è la prova di Esther Luna Gazzola, che conclude la sua performance alle spalle della compagna, a termine di una prova costante, ma positiva.
Tra le atlete al secondo anno, invece, eccellente è la partenza di Lucia Dal Pozzolo, che brilla nella prima metà di gara. Chiude poi assieme alla compagna Linda Benozzato attorno alla trentesima posizione, portando a termine entrambe il loro primo campionato tricolore di specialità.

Commenta Sara Pillon: “Siamo molto fieri e felici di aver potuto prendere parte anche in questa stagione ai campionati italiani, che quest’anno sapevano proprio profumo di casa. Poter partecipare infatti ad una manifestazione di simile importanza in un luogo per noi dietro l’angolo è stato un privilegio e un motivo di orgoglio. Abbiamo quindi cercato di onorare al meglio l’impegno preso e, anche se non sempre la fortuna ci ha sorriso sabato, le ragazze hanno saputo dare il loro massimo, mettendosi in gioco e in discussione in un circuito molto impegnativo e molto tecnico, tornata dopo tornata. Adesso non ci resta che pensare solo all’ultimo appuntamento della stagione, per poi dedicarci interamente alla stagione su strada.

Anna Cecconello
Foto: Ruggero Saccon